Una settimana senza rifiuti plastici: giorno #6 – GIOVEDI’

Giovedì 07 marzo 2019: oggi è il sesto giorno dell’esperimento di una settimana senza produrre rifiuti plastici. Seppur ad oggi possa ritenermi decisamente soddisfatta, ho incontrato diversi limiti e criticità di cui parlerò in un articolo che scriverò alla fine di questa prova.

Anche oggi, dopo essermi lavata e aver fatto colazione, nelle modalità riportate negli articoli precedenti, con prodotti per l’igiene personale del tutto ecosostenibili ed estratti di frutta biologici, decisamente più sani e meno inquinanti dei succhi di frutta venduti dalla grande distribuzione, mi sono accinta a recarmi a lavoro – con la mia solita borraccia d’acqua e schiscetta per il pranzo – ed ho cercato di comportarmi in maniera più ecosostenibile possibile anche a lavoro, senza stampare (o spedire!) email inutili e senza acquistare alcun prodotto che fosse venduto in imballaggi di plastica.

Per cena ho cucinato una vellutata di verdure con riso a parte ed ho riflettuto sullo smaltimento della tipologia di rifiuti che in casa mia viene maggiormente prodotta, ovvero i rifiuti organici: bevo molti estratti di frutta e cucino tanta verdura, questo significa produrre una discreta quantità di scarti alimentari, tra bucce e parti non commestibili (l’esterno dei finocchi, dei porri o dei carciofi, buccia delle patate o della zucca – anche se commestibili, preferisco eliminarle – e così via).


compost-bucket.jpg

IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO IN CITTA’: Purtroppo abito in un appartamento in città, fornito solo di due piccoli balconi: ho provato a fare il compost casalingo sul balcone ma si è purtroppo rivelato un esperimento fallimentare e discretamente puzzolente che, tra l’altro, è stato comprensibilmente causa di discussioni coniugali. Quando poi ho palesato la mia intenzione di acquistare online un sacco di “vermi da compostaggio” per la modica cifra di 30€, penso di aver seriamente messo a repentaglio la mia relazione. Ho abbandonato dunque la strada dell’humus naturale ed ho approfondito una ricerca sul compostaggio indoor: ho trovato solo un macchinario adatto allo smaltimento di rifiuti casalingo (sia per dimensioni che praticità nell’utilizzo) il quale, a mezzo di un dispositivo interno, nell’arco di 48 ore trasforma gli scarti organici in terriccio utilizzabile per le piante. Purtroppo, nonostante ripetuti tentativi, non sono riuscita ad acquistarlo su nessun sito per via di alcuni problemi che non sono riuscita a comprendere della casa produttrice.
Pertanto l’idea di poter riciclare i rifiuti organici nel mio appartamento a Milano ad oggi rimane ancora poco realizzabile.

Sono determinata a trovare una soluzione, nella certezza che prima o poi riuscirò a sopperire a questa esigenza. So che esistono centri di compostaggio dedicati, il che significa però conservare i propri scarti organici fintanto che non saranno abbastanza per recarsi al centro di compostaggio (con il rischio di pessimi odori e proliferazione di animali di diverso genere).

E qui sollevo un appello: se qualche lettore per caso avesse soluzioni da proporre in relazione al tema del compostaggio da appartamento, sono assolutamente ben accette, basta inviare un messaggio sulla pagina Facebook o via email a progettoimpattozero@gmail.com.

Sono molti i limiti che si incontrano, anche mettendosi in gioco con determinazione per cercare di ridurre la quotidiana produzione di rifiuti personale al minimo possibile. Ma questi limiti non devono demoralizzare, bensì servire da stimolo affinché ogni singolo cittadino inizi a questionare e riflettere sull’opportunità di ledere l’ambiente il meno possibile. Proprio perché, di fatto, ognuno fa la differenza.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...